Recensione: “Io,Robot” di Isaac Asimov

OLYMPUS DIGITAL CAMERAIo, Robot è una raccolta di 9 racconti di fantascienza scritti da Isaac Asimov scritti tra il 1940 e il 1950, che hanno come protagonisti i robot positronici. Le storie sono scritte in modo da essere ognuna indipendente dall’altra. Il tema principale è l’interazione tra il genere umano e i robot, di come le macchine siano entrate nella vita di tutti i giorni, un legame ormai forte e indissolubile a cui l’umanità non potrà più rinunciare se vuole mantenere il grado di benessere che è riuscita a raggiungere grazie a loro.

 

Trama

Mechanical Men Corp. immette sul mercato i primi, perfetti modelli di robot positronici, capaci di sostituire l’uomo anche nei lavori più delicati. I nuovi alleati d’acciaio della razza umana fanno i poliziotti, i domestici e perfino le baby sitter. Sono sicurissimi: infatti, grazie alle Tre Leggi che regolano la loro programmazione, non possono diventare criminali né nuocere in alcun modo ai loro datori di lavoro. Ma è proprio così? Ogni tanto qualche caso spiacevole si verifica, ogni tanto un robot dà preoccupanti segni di squilibrio. È a questo punto che il “caso” passa nelle mani di Susan Calvin, la robopsicologia della U.S. Robots. È lei che conosce i nuovi modelli meglio di tutti ed è lei che può scongiurare il pericolo di più gravi conseguenze. Ma qualche volta il loro lavoro non è così facile.

Elenco dei racconti

  • Robbie (1940)
  • Circolo vizioso (1942)
  • Essere razionale (1941)
  • Iniziativa personale (1944)
  • Bugiardo! (1941)
  • Il robot scomparso (1947)
  • Meccanismo di fuga (1945)
  • La prova (1946)
  • Conflitto evitabile (1950)

Opinione

Mi avevano consigliato di iniziare a leggere Isaac Asimov, non conoscevo nulla di questo scrittore, ma me ne avevano parlato un gran bene.  Sono rimasto incredibilmente sorpreso dal suo modo di scrivere semplice, diretto e soprattutto incredibilmente moderno se si pensa che i racconti sono stati scritti tra il 1940 e il 1950. Asimov è un vero e proprio visionario, riusciva a vedere cose che  per le persone della sua epoca non erano nemmeno lontanamente immaginabili. Ciò che è raccontato in questo libro è ancora oggi fantascienza pensate cosa doveva essere nel periodo in cui è stato scritto! Asimov è molto abile a far calare il lettore nelle astronavi, nelle stazioni spaziali, nelle miniere e soprattutto nella vita di tutti i giorni in cui i robot interagiscono con gli umani. Se volete iniziare a leggere il genere fantascientifico non potete non comprare Isaac Asimov!

 

Rispondi

Name and email address are required. Your email address will not be published.

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

You may use these HTML tags and attributes:

<a href="" title="" rel=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <pre> <q cite=""> <s> <strike> <strong> 

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: