Gli italiani leggono poco, i dati dalla Fiera del Libro di Francoforte

fiera_del_libro_di_francoforteConclusa il 12 ottobre scorso la Fiera del Libro di Francoforte porta notizie negative per il nostro paese. I dati arrivano dall’AIE (Associazione Italiana Editori) e sono veramente sconfortanti, spicca come le persone che non leggono nemmeno un libro l’anno siano aumentati del 57 per cento rispetto al 55 del 2013. Il presidente dell’AIE, Marco Polillo, lo definisce un dato “impressionante” che è in continuo calo dal 2011. Diminuisce anche lo “zoccolo duro” dei lettori più assidui, quelli cioè che leggono in media tra i 10 e 12 libri l’anno, questi ormai si attestano su circa 4 milioni di italiani. Dati preoccupanti, peggio di noi riesce a fare solo la Grecia.

Molti studi riconducono il problema all’avvento del web e degli smartphone che hanno deviato il nostro tempo libero spostandolo dalla carta stampata. Io sinceramente non credo a questa teoria, numerosi infatti sono stati gli studi che hanno attestato come la popolazione del web è, sotto alcuni aspetti, la stessa della carta stampata. Sarebbero infatti gli stessi che oltre a cercare la notizia di proprio interesse su internet, la cercano anche il libreria.

Il problema è riconducibile quindi più ad un fattore culturale che a distrazioni derivate dalla tecnologia. È la testa delle persone che deve cambiare e capire che leggere apre la mente aiutando ad accrescere la propria cultura personale. Un buon libro può innescare in una persona meccanismi di curiosità verso un determinato argomento, spingendola magari ad andare a documentarsi per capire realmente ciò di cui sta parlando l’autore. Tra i vari motivi di questo calo continuo dal 2011 ci dicono che ci sia anche la crisi che attanaglia il nostro paese, infatti da dati ISTAT si denota come le famiglie limitano la spesa proprio per cinema, teatro, giornali, riviste e libri.

Io però credo che ci sono molti modi però per procurarsi libri a basso prezzo: mercatini dell’usato, ebook gratuiti, social network di lettura gratuita ( Wattpad ), biblioteche comunali; quindi se si ha veramente voglia di leggere, un modo per trovare un buon libro c’è e non è così dispendioso.

La cultura è una cosa seria perchè: forma le persone che compongono una società; le aiuta nelle scelte e nelle riflessioni di tutti i giorni; da spessore all’animo di una persona facendole capire quanto quello che ci propinano oggi sia superficiale (radio, film,tv e gli stessi libri); aiuta in sostanza a non farsi “fregare”, infatti la storia ci insegna come in passato chi aveva il sapere aveva anche il potere.

Per questo e tanti altri motivi…LEGGETE!

2 Comments

Io sono d’accordo quando scrivi che il popolo che usa il web per cercare le informazioni che interessano è anche lo stesso che poi si rivolge alla carta stampata piuttosto che all’ebook. Io stesso devo ringraziare il web se ora leggo di più perchè proprio grazie ad esso ho scoperto autori piuttosto che temi di mio interesse. Inoltre, il web mi ha permesso di mirare meglio in miei acquisti invogliandomi nell’investire il mio denaro nell’editoria dal libro di fisica al fumetto di batman, quindi non credo che la colpa sia nel web ma forse il colpevole va ricercato nella totale assenza di voglia di leggere e più in generale di scarso interesse nella cultura.

Ciao Mastro! Tu hai usato il web per arricchire la tua conoscenza, spinto magari da una curiosità che determinati argomenti generavano dentro di te. Il punto è che sei e siamo una minoranza a quanto pare. La gente ha soppresso la propria fantasia e curiosità, sostituendola con qualcosa di più facile, spesso la via più breve è sempre quella che viene percorsa. La tecnologia va usata, ma nella maniera giusta, sennò rischia di essere controproducente. La gente non legge perché ormai abituata a contenuti “smart” (ormai va di moda il termine no?), articoli corti, notizie dei telegiornali banali e ovviamente i libri, se vengono letti, rischiano di essere troppo lunghi già dopo 100 pagine.

Rispondi

Name and email address are required. Your email address will not be published.

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

You may use these HTML tags and attributes:

<a href="" title="" rel=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <pre> <q cite=""> <s> <strike> <strong> 

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: