Guardiani della Galassia – Recensione

guardianidellagalassiaIl film si apre con un walkman e una musicassetta… e nella mia mente arriva subito l’immagine degli anni 80, del mio primo Walkman Sony ed ecco che in questo preciso momento il regista mi ha già colpito al cuore! Divertimento e azione contraddistinguono questo bel film Marvel per tutta la famiglia. Sia chiaro fin da subito che personalmente lo reputo davvero un bel film. Molto più comico rispetto ad altri della stessa casa, James Gunn si è voluto palesemente ispirare al mondo di Guerre Stellari e in parte ci è riuscito. Il protagonista è Peter Quill che nel 1988 assiste alla morte della madre e poco dopo viene rapito da una navicella spaziale. Qualche anno dopo lo ritroviamo come un contrabbandiere svitato e spaccone che si fa chiamare Star Lord. Peter va ad aggreggarsi ad un gruppo di personaggi forse un po meno svitati…ma comunque non del tutto normali! Abbiamo Groot, un albero che sembra conoscere solo la frase “Io sono Groot” e risponde così a qualsiasi domanda  gli si ponga. Poi c’è Rocket un procione geneticamente modificato tanto amico dell’alberello la cui voce è data magistralmente da Bradley Cooper.

Drax invece è il guerriero del gruppo, colui che ama risolvere tutto con un duello vecchia maniera. Poi viene l’unica ragazza (verde) del gruppo, Gamora è fredda e spietata, o almeno così sembra!

Trailer

 

Un mix davvero ben riuscito

Personaggi che sono profondamente diversi tra loro ma che dovranno riuscire per forza ad agire come gruppo. Gunn riesce a costruire sapientemente un mix di dialoghi brillanti, situazioni comiche e scene di inaspettata profondità. Qualità che riescono a donare ai personaggi quel calore e umanità necessaria per farli veramente amare dal pubblico. Io appena è finito il film ho capito per esempio di essermi innamorato di Groot ( si avete capito bene, di un albero!).guardiani della galassia musicassetta

Cinque mondi, una moltitudine di razze aliene, armamenti sci-fi, combattimenti spettacolari in una galassia immensa… come dicevo il richiamo a Guerre Stellari è evidente. Vintage a parte è un film che vi farà sicuramente divertire! Almeno per me è stato così… e ora spero profondamente in un secondo capitolo!

Voto: 8

 

P.S. Per chi ricorda il Walkman e le sue musicassette, vi lascio un piccolo regalino.

2 Comments

Hai ragionissima: gran bel film. Unisce leggerezza e azione, umorismo e narrazione incalzante senza mai perdere la bussola.
Ne ho discusso anche io sul mio blog, magari ti interesserà leggere le mie riflessioni 😉

http://lapinsu.wordpress.com/2014/11/06/guardiani-della-galassia/

ciao e complimenti per il blog 😀

Ti ringrazio per il commento e per i complimenti! Leggerò sicuramente il tuo articolo 🙂

Rispondi

Name and email address are required. Your email address will not be published.

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

You may use these HTML tags and attributes:

<a href="" title="" rel=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <pre> <q cite=""> <s> <strike> <strong> 

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: