Annunci

libri

I ventisei titoli in corsa per il Premio Strega 2015

PremioStregaLogoSi sono chiuse le candidature per il LXIX Premio Strega, prende così il via il concorso letterario più prestigioso in Italia. Tra i libri presentati c’è anche “Storia della bambina perduta” di Elena ferrante, la cui candidatura ad opera di Roberto Saviano e Serena Dandini tanto ha fatto discutere. Ho notato poi con mio grande piacere la presenza di autori come Zerocalcare, Vins Gallico e Paolo Zardi.

Vediamo la lista completa di tutte le opere in corsa per questa edizione.

Annunci

In arrivo 3 libri inediti di Charles Bukowski

charles bukowskiTutti i lettori di Charles Bukowski saranno felici nel sapere che nel corso di questo 2015 vedranno la stampa tre opere inedite dello scrittore. Morto nel 1994 all’età di 74 anni, la sua vita fu segnato in maniera profonda dalla dipendenza di sesso e alcol. Il contenuto dei suoi romanzi rispecchia proprio il suo stile di vita, la corrente letteraria a cui spesso viene associato è quella del realismo sporco. La sua opera più celebre è Storie di ordinaria follia. Erezioni, eiaculazioni, esibizioni.

Tralasciando però quello che già molti sanno su questo autore, Bukowski era anche un grande amante dei gatti. È celebre la sua frase:

“Nella prossima vita voglio essere un gatto. Dormire venti ore al giorno e aspettare che ti diano da mangiare. Starsene seduti a leccarsi il culo. Gli umani sono dei poveretti, rabbiosi e fissati”.

Libri Come.Festa del libro e della Lettura VI edizione

libri-comeDal 12 al 15 marzo si terrà all’Auditorium Parco della Musica a Roma la sesta edizione di “Libri come. Festa del Libro e della Lettura”. Il festival è curato da Marino Sinibaldi e sarà inaugurato con un intervento di Umbero Eco e del Ministro dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca Stefania Giannini. Il tema centrale di questa edizione sarà “La Scuola”. Un binomio quanto mai naturale, quello tra scuola e parola scritta. Un legame profondo e di un’importanza straordinaria, sottolineato nel suo ormai celebre intervento alle Nazioni Unite da Malala Yousafzai, la ragazza pakistana insignita pochi mesi fa del Premio Nobel per la Pace e nota per la sua lotta contro l’estremismo e l’oscurantismo talebano. “Un bambino, un insegnante, un libro e una penna”, disse in quella occasione Malala, “possono fare la differenza e cambiare il mondo”. È una profonda verità.

Giornata mondiale del gatto, quali sono i mici più famosi della letteratura?

puss-bootStamattina ho scoperto con mio grande stupore che esiste una giornata mondiale del gatto! Questa giornata dedicata ai nostri amici felini è stata istituita nel 1990 grazie alla giornalista Claudia Angeletti. Il gatto è stato considerato in passato un animale sacro, dotato di un fascino misterioso e impenetrabile. Anche la letteratura ha subito la sua affascinante influenza: molte sono, infatti, le opere che lo vedono come protagonista e tante altre in cui è presente la sua figura. Quelle più celebri che mi vengono in mente sono:

Il Gatto con gli stivali

È una nota fiaba europea, narra le avventure di un gatto che indossa dei lunghi e buffi stivali. Condannato per aver salvato un topo, fugge dal Clan dei gatti gettandosi a capofitto in una grande avventura. Ci sono varie versioni, una delle più celebri è quella riportata dai fratelli Grimm.

Il Gatto Nero

Il Gatto nero fa parte dei “Racconti del grottesco e dell’arabesco” di Edgar Allan Poe. Qui troviamo il gatto Plutone come simbolo di superstizione, portatore di terrore e morte. È riconducibile alla divinità romana degli inferi.

#ioleggoperché, iniziativa di promozione alla lettura

ioleggoperche-586x306#ioleggoperché è un’iniziativa presentata ieri a Milano che mobiliterà i lettori di tutta Italia trasformandoli in dei “messaggeri” i quali avranno l’obiettivo di sensibilizzare alla lettura, entro il 23 aprile (giornata mondiale del libro), chi non legge o legge poco. Questa iniziativa è promossa dall’AIE e realizzata in collaborazione con l’ALI (Associazione Librai Italiani). Tanti saranno gli eventi e le iniziative sparse in tutta la nostra penisola, dove i messaggeri avranno un ruolo chiave per invogliare alla lettura. Un’iniziativa davvero interessante vista la scarsa percentuale di lettori in Italia.

Consigli per gli acquisti di Natale, i libri da far trovare sotto l’albero

christmas_featureSiamo arrivati all’ultimo post dedicato ai consigli degli acquisti di Natale. Questa volta l’oggetto del desiderio sarà proprio il mio interesse più grande: i libri! Sarà una lista  orientata soprattutto a opere che hanno ispirato film o serie tv (e che ovviamente mi hanno colpito), nella speranza di far venire voglia a qualcuno di scoprire cosa c’è alla base di quello che ha visto e gli è piaciuto tanto! (una “tattica” per invogliare un po’ a leggere 😛 ) Non scordiamoci poi che un libro è sempre un regalo apprezzato e azzeccato, un classico intramontabile!

IVA eBook al 4%, Franceschini presenta un emendamento

un-libro-è-un-libroIl mondo dei libri digitali è in continua crescita e come alcuni di voi sapranno agli eBook viene applicato il 22% di IVA e non il 4% come sui normali libri cartacei (ho scritto anche un articolo a riguardo tempo fa: http://ilbardo.net/2014/05/30/liva-sugli-ebook-rimane-al-22/). Il 17 novembre c’è stata un ultimo tentativo di mediazione in Commissione Europea per portare la tassa sugli eBook al pari dei libri cartacei, tentativo purtroppo fallito dopo che una diecina di paesi si era detto contrario (tra cui anche Germania e Gran Bretagna). Qualcosa però  si muove, Dario Franceschini ha annunciato infatti di aver presentato un emendamento del Governo  per portare l’IVA degli eBook al 4%.

Siamo lontani ancora al raggiungimento dell’obiettivo ma è un buon inizio. La realtà più dura con la quale bisogna scontrarsi è quella europea, la linea guida che ci arriva da li infatti non è favorevole per abbattere l’IVA. Personalmente reputo pazzesco differenziare libri cartacei e libri digitali con una tassazione differente e mi unisco alla campagna #unlibroèunlibro, promossa dall’Associazione italiana editori per dire no alla discriminazione dell’eBook.